Come eliminare l’acne

Acne rimedi: protocollo di lavoro combinato Derma 2.0® come eliminare l’acne

Come eliminare l’acne

Che cos’è l’acne?

L’acne è una delle patologie dermatologiche più comuni, la cui fisiopatologia è caratterizzata da un’abnorme esfoliazione e cheratinizzazione nei follicoli piliferi conseguente ad una aumentata produzione di sebo che favorisce nella maggior parte dei casi la proliferazione di patogeni come il Propionibacterium acnes. Dal punto di vista dell’anatomia patologica le lesioni tipiche riscontrabili sono rappresentate da comedoni, ovvero da una raccolta di cheratina e sebo nel dotto pilosebaceo.

Nello specifico classifichiamo due tipologie di comedoni:

– comedoni aperti: volgarmente chiamati punti neri, quando la raccolta di cheratina e sebo nel dotto pilosebaceo non presenta alcun “tappo” e il contenuto, ossidandosi, appare nero;

– comedoni chiusi: volgarmente chiamati punti bianchi, quando la raccolta di cheratina e sebo nel dotto pilosebaceo è coperto da un rivestimento cutaneo.

Il trattamenti combinato per eliminare l’acne a base di peeling chimici, in particolare il Peeling Derma Purifying D2.0 a base di acido piruvico, acido salicilico, acido azelaico e acido lattico.

Ecco di seguito, spiegato passo dopo passo, il protocollo completo adottando il metodo brevettato DERMA 2.0®

Tutto il protocollo comprende da 3 a 8 sedute e le sedute hanno cadenza settimanale/bisettimanale (ogni due settimane) a seconda delle caratteristiche individuali e dei tempi di recupero, variabili da soggetto a soggetto.

Questo trattamento permette di eliminare significativamente brufoli, comedoni e regolarizza la produzione di sebo nonchè la texture della cute sul viso in 9 step fondamentali:

1 Step: Detersione

Detergere la zona da trattare con la mousse detergente viso per pelli grasse D2.0 applicandola su viso umido e massaggiare fino ad ottenere una soffice schiuma

2 Step: Degrassamento

Degrassare la zona da trattare con l’apposita soluzione degrassante D 2.0: Al fine di eliminare lo strato idrolipido e acidificare il pH cutaneo (in modo da rendere possibile la penetrazione del peeling chimico e la veicolazione della sostanza funzionale scelta a seconda della tipologia di inestetismo da trattare), come da linee guida SIES (società italiana di Medicina e Chirurgia Estetica), la soluzione degrassante pre trattamento deve essere applicata sul viso completamente deterso con una garza ben imbevuta, facendo attenzione alla zona perioculare e alle mucose. Lasciare agire per 30 secondi. NON RISCIACQUARE;

3° Step: Peeling

Applicare con una garza o del cotone, lontano da contorno occhi e mucose il peeling Derma Purifying D2.0 a base di acido piruvico, acido salicilico, acido azelaico e acido lattico. In questa fase si potrebbero avvertire lievi sensazioni di bruciore, pizzicore e prurito del tutto normali e tollerabili; se necessario procedere ad una ventilazione forzata verso la parte trattata. Lasciare agire il prodotto per un tempo variabile da 2 a 5 minuti (o fino ad eritema lieve senza mai superare i 10 minuti di posa!) NB. Il tempo di posa del peeling Derma Purifying D2.0 è estremamente variabile in quanto la sensibilità cutanea e lo spessore sono differenti da soggetto a soggetto. Neutralizzare.

4° Step: Neutralizzazione

Dopo aver raggiungo l’endopoint desiderato (rossore diffuso e sensazione di pizzicore con leggera presenza di residui cristallini di prodotto sulla zona trattata), procedere alla rimozione/neutralizzazione del peeling applicato spruzzando abbondantemente e lasciando agire qualche secondo(ripetere se la sensazione di bruciore persiste), la soluzione neutralizzante D2.0, asciugare la zona e attendere qualche minuto;

5° Step: Scelta del cocktail da veicolare

Al fine di prevenire e trattare le manifestazioni acneiche anche in fase attiva su viso mani collo e decolletè, si consiglia l’utilizzo (tramite tecniche di veicolazione transdermica come elettroporazione e ossigeno) di Vitamina A (retinolo) con proprietà lievemente esfolianti e stimolanti del turnover cellulare nonchè antibatteriche.

6° Step: Veicolazione tramite elettroporazione o ossigeno

7° Step: Lenire e riepitelizzare

Alla fine del trattamento di veicolazione applicare subito la crema maschera post trattamento D2.0 per favorire il processo riparativo e riepitelizzante, nonché l’assorbimento del rimanente mix di sostanze funzionali. Le sostanze funzionali contenute nella crema maschera post trattamento D2.0 (aloe vera, burro di karitè, complesso di 6 oli eurdermici, vitamina E, acido ialuronico, ceramidi e fitosfigone, agiscono in sinergia per lenire, decongestionare e riepitelizzare nella maniera più sicura, veloce ed efficace la zona precedentemente sottoposta a trattamento peeling e needling. In caso di utilizzo come una maschera post trattamento, distendere il prodotto su tutta la superficie di cute trattata e lasciare in posa per 15-20 minuti massaggiare fino ad assorbimento. Non risciacquare.

8° Step: Proteggere

Applicare il filtro solare 50+ D2.0 a base di burro di karitè, vitamina E, aloe vera gel, olio di jojoba ed olio extravergine di oliva, al fine di proteggere dagli agenti atmosferici la zona trattata. Applicare quotidianamente per tutto il periodo del trattamento (5 settimane) il Filtro solare D2.0

9° Step: Mantenimento con skincare domiciliare

Applicare mattina e sera lontano da contorno occhi e mucose la crema viso anti acne Derma Purifying: un’efficace prodotto professionale per la skincare quotidiana, adatto alle pelli miste/grasse, impure e a tendenza acneica. A base di un mix di sostanze attive naturali che consentendo di attenuare notevolmente le manifestazione acneiche, ridurre visibilmente i pori dilatati e regolarizzare la secrezione sebacea. Questo è possibile grazie a: estratto di bardana, acido salicilico, retinolo, vitamina C e vitamina E.